mercoledì 14 settembre 2016

Il mio Sana 2016: novità ed incontri. | Il Mondo di Ciulla |

Tornare a scrivere dopo quasi due mesi di assenza non è assolutamente facile, ma sento il bisogno di mettere nero su bianco tutte le emozioni a ridosso della fine di questo Sana.
Non nego che mi sento terribilmente in colpa per la sorte di questo blog: sono combattuta, perché nonostante siano ormai 6 anni che faccio parte di questo mondo per me spensierato, non riesco più a starci dietro e non riesco a trovare il tempo per curarlo a dovere. 
Ma quando penso se chiudere tutto o no, mi viene il magone perché quando ero presente H 24 ci ho dedicato anima e cuore: cosa che ho capito maggiormente, soprattutto, dopo questo Sana
Incontrare gli amici che vedo in pochissime occasioni perché la lontananza ci rema contro, essere fermata anche solo per un saluto e sentirsi dire "ti leggo sempre!", ricevere complimenti dalle realtà con cui ci sono stati scambi non solo "professionali" mi ha dato un po' di carica e un po' di consapevolezza: devo riuscire a continuare e mandare avanti questo spazio, perché me lo devo.
Prima di cominciare a raccontarvi la mia esperienza, mi pare doveroso salutare le mie amiche befane che come sempre mi hanno accompagnata in questo mini week-end a Bologna: Stefania e Camilla, che forse insieme a poche altre persone, sono uno dei motivi per cui tengo ancora aperto questo spazio.
Non è facile mantenere e stabilire un'amicizia, quando ci sono tanti chilometri che ci dividono: ma nonostante non riusciamo a vederci tanto spesso, sento di voler bene a quelle due cretine che mi cazziano troppo poco per la testa bacata che mi ritrovo.
La smetto di essere estremamente diabetica e comincio subito con la prima polemica, altrimenti non sarei io. Anche stavolta, Bologna Fiere, si aggiudica il primato come organizzazione poco chiara, in quanto ho dovuto pagare l'ingresso perché sul pass omaggio che avevo gentilmente ricevuto, non c'era scritto che tale pass era valido per un solo ingresso.
Dopo aver mostrato tutta la mia vena acida alla sportellista alle biglietteria, facendole presente che as always si spiegano malissimo e mettono clausole in fase di convalida che NESSUNO VEDE (visto che eravamo una trentina di persone con lo stesso problema) ho deciso di volerci passare sopra: ma Bologna Fiere, hai seriamente tutto il mio disprezzo.
A tal proposito, ci tengo a ringraziare Giulia ed Alma Briosa per avermi permesso di partecipare a questo Sana: vi parlerò presto di alcuni loro prodotti, perché li sto provando da un paio di mesetti e sono molto validi.
Alma Briosa, è una piccola e giovane azienda, che produce tantissime linee diverse, per viso e corpo, naturali e biologiche.
Per il Sana, Alma Briosa, ha presentato una nuovissima linea, che uscirà a breve (fine ottobre), chiamata Wonder 4 Skin che è composta da prodotti che contengono dal 95% al 99 % da ingredienti vegetagli da agricoltura biologica. Gli estratti che la fanno da protagonisti sono quello di Olio di vinacciolo dai Semi di Uva, Estratto glicerico di Foglie di Vite rossa ed Estratto secco di Frutto d'Uva: ai quali si aggiungono estratti di Elicriso e Thè Verde, Olio Essenziale di Pompelmo, Aloe, Argilla Rossa, Burro di Mango e Cacac etc.
Giulia ci ha spiegato nel dettaglio le 5 referenze che faranno parte di questa linea, posso anticiparvi che il Burro  Viso e l'Olio Bifasico ci servono assolutamente: per non parlare per il profumo fresco e agrumato che hanno, dovuto appunto all'Olio Essenziale di Pompelmo.
I 5 prodotti che usciranno sono:
  • Burro Viso Rigenerante WonderBurro (37,50 €),
  • Maschera Viso Illuminante WonderMaschera (19.90 €),
  • Olio Bifasico Nutriente WonderOlio (29,90 €),
  • Docciaschiuma Equilibrante WonderBagnodoccia (14.90€)
  • Balsamo Labbra Rigenerante WonderBalsamo (8,90 €).
Uno stand in cui ho passato parecchio del tempo trascorso in fiera, è stato sicuramente quello di PuroBIO Cosmetics: che a mio avviso, era tra uno dei più belli ed allegri. 
Arrivata allo stand sono stata accolta dalla dolcissima Silvia, che finalmente ho avuto il piacere di poter abbracciare e con la quale ho scambiato 4 chiacchiere: inutile dire che persona piacevole, disponibile e dedita a suo lavoro al 100 % sia.
Non ha negato un sorriso o una parola a nessuno, spiegando con estremo carisma tutte le novità che usciranno a brevissimo.
Anche per quest'anno PuroBIO Cosmetics si aggiudica il premio per aver presentato così tante novità e si riconfermano attentissimi ai consigli e alle richieste dei clienti.
 
Usciranno infatti: ben 3 nuovi pennelli, una gamma infinita di rossetti e matite labbra abbinati, una nuova cipria in polvere libera ad alta definizione, un mascara e 5 ombretti. 
Inutile dire che fremo solo all'idea degli ombretti (che sono tra i miei preferiti e prestissimo vi beccherete una recensioni su tutti quelli che sono presenti in gamma ad oggi) e mi ispirano anche i pennelli ed il mascara, oltre ai rossetti in qualche colorazione.
Non ci resta che aspettare pazientemente il lancio ufficiale di tutta la nuova linea, che ci sarà a brevissimo.
Passando oltre, potevo non passare dai miei cari amici di Biofficina Toscana?!?! Certo che no! Anche se quest'anno il tempo per stare assieme è stato veramente poco e ci siamo dimenticati di immortalare il momento, è sempre un piacere scambiare 4 chiacchiere con quei toscani lì.
Soprattutto quando ci sfornano un nuovo Scrub Corpo al Melograno, che era già acquistabile in fiera e che quindi a brevissimo sarà disponibile anche presso tutti i rivenditori ufficiali.
La consistenza e l'aspetto sembrano quelli di una marmellata di fichi, tant'è che come per il fratello ai Frutti Rossi, mi viene voglia di spalmarlo sul pane e mangiarlo. 
La particolarità di questo nuovo Scrub Corpo al Melograno è che oltre ad esfoliare, deterge anche in modo molto delicato: soprattutto, l'azione esfoliante, è data da granuli bio di melograno, bicarbonato, zucchero e sale marino che creano un mix di granulometrie diverse che non aggrediscono e graffiano la pelle.
Come al solito i Biofficini (Nicola sto parlando soprattutto di te, sappilo) sono stati così gentili da regalarmene una confezione per poterlo provare! Ci aggiorneremo in seguito, quando avrò avuto modo di aprirlo e provarlo.
Ringrazio quindi Nicola, Claudia, Eva e Sergio perché come sempre oltre alla compagnia, ci hanno offerto acqua quando ne avevamo bisogno, una sedia per le gambe martoriare dai km percorsi in fiera e soprattutto per il deposito bagagli!
Saluto anche Beatrice, che ha lavorato allo stand di Biofficina Toscana nel padiglione 29, un amore di ragazza che dal vivo è ancora più bella che in foto! 
Anche quest'anno, poi, sono passata a trovare Luigi di Naturaequa che ci ha intrattenute insieme ad Elena ed insieme ci hanno illustrato le novità che hanno portato per questo Sana 2016.
La prima novità che ha catturato sicuramente la mia attenzione, sono stati sicuramente i nuovissimi Fruttalabbra: il packaging è un po' cheap per i miei gusti, ma l'idea mi piace assai.
Infatti manca nel commercio italiano, un prodotto del genere: ci sono di svariate marche, ma nel mondo del naturale e biologico quasi nessun brand italiano pensa mai ai burri di cacao colorati.

I Fruttalabbra sono presenti in 6 colorazioni: profumano tutti di vaniglia, ed ogni colore è associato ad un frutto diverso. E' tornato a casa con me Lampone, che mi è stato gentilmente regalato da Elena: ve ne farò sapere quanto prima, ma sono molto carini da indossare quando non si ha voglia o tempo di rossetti importanti, ma se siete labbra cadaveriche dotate come me, questi prodotti sono una manna!
Altre novità presenti allo stand Naturaequa sono il Bagnodoccia e la Crema Corpo nella profumazione Mille Voglie: che ammetto non avermi fatto gridare, ma trovo comunque interessante e per nulla stucchevole.
Per me che preferisco profumazioni fiorite e fruttate, la nota tanto limonata e poi dolce non è proprio l'accoppiata vincente per il mio naso.  
Procedendo nella passeggiata tra gli stand, ci siamo imbattuti nello Essere, dove ho potuto snasare e provare tutte le novità presentate durante il Sana: inutile dire che avrei voluto comprare tutto, ma purtroppo non vendevano.
Dopo che l'hanno scorso, mi sono innamorata della Maschera Vaniglia e Cocco per capelli, dopo questo Sana mi è nato un nuovo bisogno: l'Acqua Micellare che ha un profumo di pulito e sembra anche valida da quel poco che ho potuto vedere.
Insieme allo struccante, sono state presentate due Creme Viso: quella Antirughe e la versione invece Idratante, entrambi con profumi ottimi e dalle consistenze interessanti.
Ci siamo poi spostati nel padiglione 29, dove ammetto avrei comprato più cose se solo gli addetti agli stand fossero stati più svegli: vedere la poca voglia di servire la gente, mi fa passare tantissimo la voglia di comprare e preferisco tenere i soldi nelle tasche.
Ma questo non è stato il caso de La Saponaria, che ho avuto finalmente modo e piacere di poter vedere i titolari che hanno servito tutti con estrema cordialità e professionalità.
Come sapete, La Saponaria e Biofficina Toscana sono stati i primi due brand che mi hanno fatto avvicinare al mondo della cosmesi naturale, quindi sono "affezionata" ai loro prodotti.
La Saponaria ha presentato ben tre novità per i capelli; un leave-in Moringa e Lino, due balsami a risciacquo: uno nutriente e ristrutturante Moringa e Girasole, mentre uno volumizzante e districante Moringa e Limone.
Uno degli ultimi stand che ho visitato, insieme ai miei amici, è stato quello di Maternatura che ogni anno non delude le aspettative e rispetta lo stile provenzale, che io personalmente amo tantissimo.
Maternatura, dopo il recente lancio di 4 nuovi prodotti per capelli (un paio li ho presi tempo fa e devo parlarvene assolutamente), ci propone una linea di Creme Mani dai profumi paradisiaci: ammetto che avrei voluto portarne a casa qualcuna con me, ma è un cosmetico che uso veramente poco.
Mi scuso se non sono riuscita a passare in alcuni stand, dovevo avevo promesso di affacciarmi anche solo per un saluto: ma la domenica ho preferito trascorrere tempo con le persone che non riesco a vedere quasi mai .
Questo Sana è stato un po' più speciale rispetto a quello dello scorso anno, perchè dopo 4 anni ho potuto finalmente abbracciare, la prima persona a cui mi sono affezionata grazie a questo spazio: Elenia!
Dopo anni di chiacchiere e spettegolamenti vari, gioie e dolori condivisi, ho potuto toccare la nanità della mia moglie paperosa: alla faccia di chi dice che non ci si può conoscere attraverso un computer, posso dirvi che tra di noi non c'è stato imbarazzo e mi sembra ormai di conoscerla da una vita.
Una menzione speciale anche al mio cuore Pietro, con il quale ci ammazziamo sempre dalle risate e il tempo passato assieme vola.
Da qui in poi partirà una carrellata di foto, fatte un po' a cavolo in fiera, perché a fine giornata eravamo tutti massacrati e distrutti dai km percorsi tra un padiglione e l'altro.
Partendo da me: Francesco di Essere Bio, Pietro, Licia, Elenia e Gianfranca (mitica!)

Sullo sfondo con la camicia a righe, Josephine di Cose della Natura, davanti Gianfranca, Elenia, Pietro e  me medesima.
Elenia, Gianfranca, Kikka, Luca, Pietro e me.
Me, Giorgia, Laura, Pietro ed Ornella.
Con Tathia aka Antonella! 
Trio befane con Emi di Cosmetici Ecobio
Grazie di cuore per il tempo trascorso, mi scuso se non vi ho citati tutti e tutte ma siete stati veramente tantissimi!
Il prossimo anno spero di poter dedicare un giorno in più alla fiera, in modo tale da poter fare tutti i giri con calma e poter passare da tutti per un saluto.
Il bottino non ve lo mostro, perché ho preso poca roba e scontata: quindi mano mano che leggerete le recensioni capirete cosa ho comprato in questo Sana 2016.
Alla prossima,
Giulia.

9 commenti:

  1. Che bello rileggerti :) mi ha fatto sempre molto piacere leggere il tuo blog e ti seguo sempre con piacere :)
    Ti capisco benissimo quando parli di decidere cosa fare del blog, io vivo in questa situazione da anni. Il lavoro non mi lascia il tempo che vorrei ma per me rimane sempre un bel posto dove evadere, anche se ultimamente uso di più fb del blog, e quindi poi desisto sempre.
    Un bacio e un in bocca al lupo per tutti i tuoi progetti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary :)
      Hai ragionissima purtroppo, anche le persone usano più altri social del blog.
      Ma per me, rimane comunque un modo più sicuro di "comunicare": qui puoi tornare quando vuoi, su facebook i meccanismi delle visualizzazioni sono ahimè, più infimi!

      Elimina
  2. AMOREEEEEEEEE *_*
    è stato bellissimo vederti, mi dispiace solo che sia durato troppo poco :((((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao amoreeeeeee ç__ç Hai ragione!

      Elimina
  3. Che bell'articolo =) c'ero anch'io al Sana peccato non averti visto, mi avrebbe fatto piacere conoscerti! e mi raccomando ti aspetto qui per nuovi post! un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina :) Ti ringrazio infinitamente :D
      Per il prossimo Sana, se non mi becchi in giro vuol dire che sono dai Biofficini XD
      Un abbaccio

      Elimina
  4. NOOO :((( quanto mi spiace che non ci siamo beccate, uffi :( l'anno prossimo **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cateeee porca miseria, io sapevo ci fossi ma non ti ho beccata :( Sarà sicuramente per il prossimo anno :*

      Elimina
  5. Hai visto le befane???
    <3 <3
    Comunque non parliamo di blog abbandonati per favore che mi metto a piangere :'( Ho seriamente i sogno di riorganizzare i miei tempi e spazi nonostante la mia nanetta...altrimenti tutto il lavoro, per me preziosissimo, andrà in malora!
    Detto questo, il sana mi ha sempre attirata un sacco e la prossima collezione purobio sembra molto interessante!

    RispondiElimina

Ciao lettore,
mi fanno piacere i commenti costruttivi, inerenti al post che stai commentando ma in primis educati.
Se lasci firme con link di rimando ad altri tuoi canali, ti invito a risparmiarti la fatica, perchè verranno tempestivamente cancellati. In questo blog non si lasciano messaggi di SPAM, passo sempre a trovare che viene a trovarmi.
Buona permanenza,
Ciulla.